31.7.15

Ancora disagi all'aeroporto di Fiumicino causa un black out

Ancora ritardi, gravi disagi e momenti di tensione all'aeroporto di Fiumicino. 

Radio Vaticana - Dopo l'incendio di ieri, probabilmente di natura dolosa, nella pineta vicina al Leonardo da Vinci, questa mattina a causa di un black out è mancata la corrente elettrica per una ventina di minuti. Intanto Alitalia minaccia: senza investimenti seri siamo pronti a lasciare lo scalo romano. Servizio di Giampiero Guadagni:

... (continua)
31.7.15

Scabbia, emergenza realistica o infondata?

Si dice che i vecchi miti non tramontino mai. 

di Michele Toffolon  

Informa Salus - In parte è vero anche per la scabbia, pur non essendo sicuramente una leggenda! Questo acaro dal nome fantasioso (Sarcoptes scabiei) è uno tra i primi parassiti documentati di cui si trova qualche traccia già nell’antico Egitto, e in questi ultimi mesi è tornato a far parlare di sé.

Che cos’è la scabbia? È una malattia infettiva sostenuta da questo acaro, determinante un intenso prurito cutaneo accompagnato con chiazze rosse associate a vescicolette... (continua)
31.7.15

La nutrizione forzata dei prigionieri palestinesi è ora legge

“Preverrà il danno causato dallo sciopero della fame”, sostiene il governo israeliano. La lista araba unita insorge: “E’ brutale e pericolosa”. Contraria anche l’Associazione medica israeliana che parla di “tortura”. Intanto, situazione tesissima nei carceri israeliani di Nafha e Ramon dopo il raid dell’unità israeliana Metzada. 

di Roberto Prinzi   

NenaNews - Da oggi alimentare forzatamente un prigioniero palestinese sarà legale. E’ quanto ha deciso stamane il parlamento israeliano (la Knesset) che ha formalmente legalizzato il controverso trattamento medico di nutrizione forzata destinato ai palestinesi in sciopero della fame. La legge, che sostiene il governo di destra “preverrà il danno causato dallo sciopero della fame”, è passata con 46 voti a favore e 40 contrari dopo un intenso dibattito iniziato ieri notte... (continua)
30.7.15

Putin: "distruggere beni Usa e Ue sotto embargo"

Il presidente russo ha firmato un decreto. Interessate importazioni per un valore di 9 miliardi di euro. 

Roma (WSI) - Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto che impone la distruzione dei prodotti che sono stati importati dall'Unione europea e dagli Stati Uniti in violazione dell'embargo, a partire dallo scorso 6 agosto. "I prodotti agricoli, le materie prime e i beni alimentari che sono stati esportati nella Federazione russa, da un paese di origine che ha imposto sanzioni contro individui o entità legali russe o ha accettato la decisione, e su cui incombe il divieto di ingresso nel territorio della Federazione russa, sono soggetti a distruzione", recita il decreto pubblicato sul sito del Cremlino... (continua)
30.7.15

Appello dei Francescani ai pellegrini: non abbandonate la Terra Santa

Non c’è alcun “ragionevole motivo” per non organizzare un pellegrinaggio nei Luoghi Santi: la sicurezza nei Santuari e nelle zone frequentate dai fedeli “è garantita”.

Radio Vaticana - Lo sottolinea padre Pierbattista Pizzaballa, custode di Terra Santa, di fronte ad un “drammatico calo” dei pellegrinaggi nei luoghi di Gesù, a causa - prosegue - “della paura ingenerata dalle guerre in Medio Oriente e dagli attentati perpetrati da gruppi fondamentalisti che hanno insanguinato anche i Paesi d’Occidente”. In un appello affidato alle pagine di Terrasanta.net, il religioso francescano evidenzia come solo dall’Italia, nell’ultimo anno, ci sia stata una diminuzione stimata in “oltre il 40%”... (continua)
29.7.15

Papa ai giovani: non abbiate paura di sposarvi. Paglia: ha colto nel segno

“Cari giovani, non abbiate paura del matrimonio: Cristo accompagna con la sua grazia gli sposi che rimangono uniti a Lui”.  

Radio Vaticana - E’ il tweet pubblicato oggi da Papa Francesco sul suo account Twitter @Pontifex, seguito da oltre 22 milioni di follower in tutto il mondo. Sull’incoraggiamento del Papa, a meno di tre mesi dal Sinodo sulla famiglia, Alessandro Gisotti ha intervistato l’arcivescovo Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia:


R. – Come spesso accade, Papa Francesco ha colto nel segno. Noi tutti, anche nell’avvicinarsi del Sinodo, sappiamo quanti problemi ruotano attorno al tema del matrimonio, della famiglia... (continua)
28.7.15

Libia: condannato a morte Saif al-Islam Gheddafi

Una condanna che era nell'aria già da tempo  

Misna - Un tribunale di Tripoli ha condannato a morte Saif al-Islam Gheddafi, figlio del defunto capo di stato libico Muammar Gheddafi e altri otto fedelissimi del Colonnello. Tra loro anche l’ex capo dei servizi segreti, Abdullah Senussi e l’ex capo del governo Baghdadi al Mahmoudi. L’accusa era di crimini di guerra e di repressione delle proteste da cui, nel 2011, ha avuto origine la rivolta contro Gheddafi. Secondo al-Jazeera, la condanna sarà eseguita mediante fucilazione ... (continua)
28.7.15

Mattarella: Italia in prima linea contro il terrorismo

L’Italia è in prima linea nella lotta al terrorismo.

Radio Vaticana - Massimo impegno viene assicurato anche per arrivare alla liberazione dei quattro tecnici italiani rapiti in Libia e di padre Paolo Dall’Oglio, sequestrato in Siria nel 2013. E’ quanto ha affermato il Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, intervenendo alla XI conferenza degli ambasciatori, incentrata sul tema “Diplomazia per l'Italia”.... (continua)
27.7.15

Pakistan: finito il ramadan, riprendono le esecuzioni capitali

Dopo una moratoria temporanea per il mese del digiuno musulmano del Ramadan e le festività delle Eid, oggi sono riprese le esecuzioni dei condannati a morte con l’ impiccagione di due condannati per omicidio in un carcere della città di Multan. Lo hanno riferito ai media locali i funzionari governativi del penitenziario.  

Misna - Il Pakistan ha interrotto una moratoria di sei anni sulla pena di morte nel dicembre 2014, dopo che alcuni militanti talebani avevano ucciso circa 140 studenti in una scuola della città nord-occidentale di Peshawar. Il governo ha detto che la decisione è parte di un piano per scoraggiare i militanti islamici, ma secondo la Commissione indipendente per i diritti umani del Pakistan tra le circa 180 esecuzioni fatte finora meno di 25 detenuti erano accusati di atti di terrorismo ... (continua)
27.7.15

Nepal: a 3 mesi dal sisma, allarme violenze su donne nei rifugi

A tre mesi dal terremoto in Nepal, resta alta l’emergenza umanitaria soprattutto nelle zone interne del Paese e l’Oxfam, il network internazionale di organizzazioni impegnate nella lotta alla povertà e e all'ingiustizia, denuncia il rischio di violenze sulle donne nei rifugi temporanei. Il servizio di Elvira Ragosta: 

 Radio Vaticana - Cerca di rialzarsi il Nepal dal sisma che il 25 aprile scorso ha provocato oltre 8.890 morti e più di 22 mila feriti, ma ci sono ancora villaggi semi-isolati e resta il problema dei quasi 3 milioni di sfollati che hanno perso la propria casa e sono costretti a vivere in rifugi temporanei e sovraffollati. Crescono, soprattutto, i timori per le donne e le adolescenti: a lanciare l’allarme è l’Oxfam ... (continua)
27.7.15

Marò, Farnesina: "Ci faremo valere"

Il procuratore generale Narshima: «Il tribunale internazionale del diritto del mare non ha titolarità sui crimini nostro Paese» 

«L’Italia farà valere con determinazione le sue ragioni nell’intento di addivenire ad una soluzione positiva della vicenda dei due fucilieri Latorre e Girone». Questa la risposta della Farnesina all'India che ha deciso di opporsi alle richieste di Roma, davanti al tribunale di Amburgo. I marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, accusati di aver ucciso due pescatori keralesi nel febbraio 2012 mentre erano in servizio antipirateria a bordo della petroliera Enrica Lexie... (continua)
27.7.15

ll Papa: restituire la libertà alle persone sequestrate in Siria

All’Angelus in Piazza San Pietro, davanti a una folla di fedeli nonostante il caldo, il pensiero di Papa Francesco è andato alla popolazione siriana provata da un conflitto che sembra non avere fine. 

Radio Vaticana - In particolare, il Pontefice ha rinnovato l’appello per la liberazione del gesuita padre Paolo Dall’Oglio, a due anni dal sequestro, e di tutti gli ostaggi nelle zone di conflitto. Il Papa con un gesto simbolico si è inoltre iscritto, cliccando su un tablet, alla Gmg di Cracovia ed ha invitato tutti i giovani a partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù, che inizierà fra un anno esatto nella terra natale di San Giovanni Paolo II. Il servizio di Alessandro Gisotti:

... (continua)
25.7.15

Nasa, scoperto il pianeta più simile alla Terra: è abitabile

Su Kepler 452b vita possibile. È cugina più anziana e la più simile al nostro pianeta. Anni della stessa lunghezza consentono di prevedere futuro apocalittico. 

New York (WSI) - La Nasa ha scoperto un'altra Terra che orbita intorno al proprio sole: è una sorta di cugina più anziana del nostro pianeta, nonché la più simile e abitabile mai avvistata. Si chiama Kepler 452b ed è distante 1.400 anni luce. Su questo pianeta gli anni hanno la stessa lunghezza di quanto lo sono da noi, il che potrebbe offrire un punto di vista apocalittico su quello che avverrà sulla Terra. Potrebbe infatti esserci stata vita prima o potrebbe esserci in futuro. Le condizioni atmosferiche lo consentono. Kepler 452b è più vecchia di un miliardo e 500 milioni di anni... (continua)
25.7.15

Argentina: riapre l’università che si oppose alla dittatura

L'Università nazionale di Jujuy (UnJu) ha riaperto la sua sede di San Pedro, chiusa dalla dittatura militare nel 1976.  

Misna - Trecentosessanta studenti si sono già iscritti alle lezioni, che cominceranno nel marzo del prossimo anno con corsi di laurea in Scienze dell'educazione, Educazione alla salute, Ingegneria agraria e un corso di laurea breve in Produzione lattea. “È una riparazione storica per i figli di famiglie di settori popolari che, per 40 anni, sono stati condannati a non avere opportunità di studiare all'università” ha detto il segretario accademico Julio César Arrueta. Le autorità della UnJu hanno anche anticipato che nel 2016 si aprirà una terza sede a Humahuaca... (continua)
25.7.15

In Siria raid aerei turchi contro lo Stato islamico

Svolta nella guerra contro il sedicente Stato islamico: la Turchia per la prima volta ha bombardato postazioni jihadiste nel nord della Siria. Nelle stesse ore, nell'ambito di una vasta operazione anti-terrorismo, in 16 province turche sono state arrestate più di 290 persone, tra cui militanti di Al Qaida e del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk). Il servizio di Amedeo Lomonaco:  



Radio Vaticana - La Turchia si aggiunge ai Paesi che combattono il sedicente Stato islamico. La decisione di sferrare raid mirati nel nord della Siria, costati la vita ad almeno 35 militanti jihadisti, è arrivata dopo gli ultimi drammatici episodi che hanno sconvolto il Paese: la strage di matrice jihadista avvenuta lunedì scorso nella città di Suruc e l’uccisione... (continua)
24.7.15

La Ferrari si quoterà a New York

Depositati i documenti per l'Ipo. La sede fiscale rimarrà in Italia. Offerta non supererà però il 10% delle azioni ordinarie. Torino - Ferrari si quoterà a New York ma la sua sede fiscale, come promesso dall'AD Sergio Marchionne, resterà in Italia, a Maranello. 

(WSI) Fiat Chrysler Automobiles ha depositato presso la Securities Exchange Commission (Sec) - la Consob americana - il Registration Statement Form -1 relativo alla offerta pubblica di azioni ordinarie Ferrari detenute da Fca. Lo ha fatto tramite la sua controllata New Business Netherlands N.V.(che assumerà il nome di Ferrari N.V. Si tratta del documento normalmente richiesto negli Stati Uniti da società estere che intendono vendere azioni, per la prima volta negli Usa, attraverso una offerta pubblica. Ferrari intende presentare domanda di ammissione alla Borsa statunitense... (continua)
24.7.15

Pakistan, per Asia Bibi pena sospesa e riesame del caso

Iniziato il processo davanti alla Corte Suprema, terzo e ultimo grado di giudizio. Restano vive le speranze per la donna cristiana condannata a morte per blasfemia. 

di Paolo Affatato 

Vatican Insider - Il primo passo è compiuto. Il ricorso di Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte in Pakistan per blasfemia, è stato dichiarato «ammissibile» e sarà esaminato dalla Corte Suprema del Pakistan, terzo e ultimo grado di giudizio. Inoltre la pena di morte, comminata alla donna nel processo in primo grado e confermata in appello, è stata sospesa. Asia non rischia una rapida esecuzione, in un paese che nell’ultimo anno – nel tentativo di sconfiggere il terrorismo – ha sorprendentemente battuto ogni record nel giustiziare i detenuti nel braccio della morte: più di cento spediti alla forca, al top della classifica mondiale... (continua)
24.7.15

Cina: la vita in uno smartphone, a partire dagli acquisti

Mercato in contrazione, quello della telefonia mobile nella Repubblica popolare cinese, anche come conseguenza di una crescente saturazione del mercato. Tuttavia, lo smartphone è ormai in modo consolidato strumento privilegiato per 668 milioni di internauti cinesi.

Misna - Il nuovo traguardo di utenti della grande rete è stato registrato a fine giugno, con un 2,91% in più di utenti rispetto ai meno di 650 milioni di fine 2014. Un dato che equivale al 48,8% dell'intera popolazione. Un nuovo rapporto del Centro cinese per l'informazione sulla rete Internet, iniziativa ufficiale, dimostra che la seconda economia mondiale non solo è ormai fortemente connessa, ma è orientata in modo ormai quasi totalizzante (88,89%) verso strumenti portatili... (continua)
23.7.15

Il Papa ai sindaci del mondo: rispettare l'ambiente è fare ecologia umana

Saranno le città, piccole e grandi, a promuovere il rispetto dell'ambiente nel mondo, che è innanzitutto rispetto dell'ecologia umana perché al centro c'è sempre l'uomo che soffre se l'ambiente in cui vive viene maltrattato.

Radio Vaticana - Lo ha detto Papa Francesco, incontrando ieri pomeriggio gli oltre 70 sindaci giunti in Vaticano da tutto il mondo per confrontarsi sulle nuove schiavitù e i cambiamenti climatici su invito delle Accademie pontificie promotrici dell’evento: quella delle Scienze e quella delle Scienze sociali. Al termine dell'incontro il Papa e i sindaci hanno firmato una dichiarazione comune. il servizio di Francesca Sabatinelli:

... (continua)
22.7.15

Finlandia pronta a sperimentare la fine del lavoro

Forma di reddito universale: sarebbe la prima volta in Europa. Potrebbe anche arrivare a mille euro al mese, rendendo l'impiego una "scelta di vita". 

Helsinki (WSI) - I paesi scandinavi sono conosciuti in tutto il mondo per un sistema di welfare funzionante che protegge chi si trova senza un impiego senza al contempo gravare eccessivamente sul debito pubblico. Nessuno avrebbe mai pensato, però, che un governo - per giunta di centro destra - potesse arrivare a tanto. Il progetto di legge annunciato dal nuovo primo ministro Juha Sipila, in carica da fine maggio, è un esempio più unico che raro in Europa. Mai prima d'ora un governo aveva presentato un piano per un reddito minimo così alto e di così ampia portata ... (continua)
21.7.15

Ragazza non si cura da 12 anni, ma l'Hiv non si ripresenta

I medici dell’Istituto Pasteur di Parigi hanno presentato a Vancouver, in Canada, il caso di una ragazza affetta dal virus dell’Hiv fin dalla nascita e che oggi sta bene, pur senza terapie. La giovane ha interrotto le cure all’età di 6 anni, per volontà dei genitori, e da 12 anni il virus non si è ripresentato.  

Radio Vaticana - Secondo i dati del programma delle Nazioni Unite contro l’Aids e l’Hiv, nel mondo sono quasi 37 milioni i soggetti colpiti dal virus e più di un milione di persone sono morte nel 2014 per malattie collegate all’Aids. Sul caso presentato dai ricercatori del Pasteur, Eugenio Murrali ha intervistato Giovanni Rezza, direttore del dipartimento di malattie infettive presso l’Istituto Superiore di Sanità:

... (continua)
21.7.15

Napoli: esplosione su una chiatta: 3 feriti,1 grave

L'incidente per una bombola di gas a bordo del motopontone Donnanna. 

Grave incidente su una chiatta nel porto di Napoli. Una bombola di gas è esplosa a bordo ferendo tre operai, uno in modo grave. Secondo quanto ricostruito dai Vigili del Fuoco, l'esplosione è avvenuta per la saturazione di gas nella cucina dell'imbarcazione, un "pontone" ormeggiato al molo 40. I tre marittimi stavano preparandosi un caffé. L'esplosione è stata così violenta da lanciare in mare l'operaio, che ha riportato ustioni sul 70% del corpo e ustioni profonde al volto ed è gravissimo... (continua)
21.7.15

Ferma condanna dell'attentato in Turchia: 30 le vittime

Condanna unanime all’attentato kamikaze che ha colpito nella mattinata di ieri, un centro culturale della città turca di Suruc, a soli dieci chilometri dal confine con la Siria: 30 i morti, un centinaio i feriti. A compiere l’attentato sarebbe stata una ragazza affiliata al sedicente Stato islamico. Manifestazioni di solidarietà con le vittime in tutto il Paese. Il servizio di Adriana Masotti:  



Radio Vaticana - “Gli Stati Uniti condannano con forza l'odioso attacco terroristico", fa sapere la Casa Bianca. "L'Ue è vicina al popolo e al governo della Turchia, dice l'alto rappresentante per la politica estera europea, Mogherini. "Nessuna causa e nessun risentimento possono mai giustificare gli attacchi ai civili", scrive in un comunicato il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon. Trenta le vittime dell’attentato suicida, un centinaio i feriti, alcuni in gravi condizioni. A farsi esplodere, durante un incontro organizzato dalla Federazione delle associazioni della gioventù socialista... (continua)
21.7.15

Fifa, Blatter: "Non mi ricandido"

Il congresso per la successione è stato fissato il 26 febbraio. Prende corpo candidatura di Platini 

Conferenza stampa con imprevisto per Sepp Blatter, accolto da un lancio di banconote false da un comico inglese infiltrato fra i giornalisti. Dopo l'incidente ("Certe cose non dovrebbero accadere, manca l'educazione", stigmatizza il n.1 della Fifa), lo svizzero annuncia che non si ricandiderà alla presidenza del massimo organo del calcio. "Bisogna prima pulire. Per ora non sono in grado di parlare di calcio. Questo non è calcio", ha detto
... (continua)
21.7.15

Kamikaze dell'Is fa strage in Turchia. Erdogan: atto terroristico

La Turchia scossa da un attentato terroristico targato Stato islamico: una donna kamikaze si è fatta esplodere a Suruc, nel centro culturale di Amara uccidendo 30 giovani e ferendone altri 100. Poco dopo a Kobane, cittadina siriana al confine turco, un altro attacco suicida. E la violenza miete vittime anche in Iraq.  


di Cecilia Seppia

 


Radio Vaticana - La violenza omicida del sedicente Stato islamico ha colpito stavolta la Turchia, accusata da più parti di far passare attraverso le sue frontiere migliaia di combattenti e terroristi alla volta della Siria, per abbattere il regime di Assad. Una kamikaze di appena 18 anni, a Suruc, nel centro culturale di Amara dove era in corso un incontro di 300 giovani, ha sganciato la cintura esplosiva, facendo strage... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa