2.9.14

Iraq: ancora scontri, l'Onu indaga per crimini contro l'umanità

In Iraq, continua l’avanzata delle forze regolari, delle milizie sciite e dei peshmerga curdi, che hanno strappato nuove posizioni al sedicente Stato Islamico. Restano critiche, tuttavia, la situazione di sicurezza e quella umanitaria, e l’Onu ha annunciato l’invio di una commissione d’inchiesta sui crimini contro l’umanità commessi dai jihadisti. Ci aggiorna Davide Maggiore: ascolta  

Radio Vaticana - L’ultima roccaforte dei fondamentalisti a cadere è stata Suleiman Beg, a poca distanza dalla città di Amerli, abitata da turcomanni di confessione sciita e liberata due giorni fa dopo un assedio di due mesi. All’operazione avrebbero preso parte, secondo varie testimonianze, anche consiglieri militari iraniani. Fondamentale anche il contributo statunitense: sono ormai più di 120 i raid compiuti dall’8 agosto e tra pochi giorni proprio il segretario di Stato Usa John Kerry sarà nella regione per promuovere una coalizione contro i jihadisti. Nel Paese resta però alto l’allarme dal punto di vista della sicurezza: la stessa capitale Baghdad è stata bersaglio di due autobombe... (continua)
2.9.14

Colombia: svenimento di massa per 200 ragazzine dopo il vaccino

Svenimento di massa o isteria collettiva? 

Informa Salus - In Colombia nelle ultime due settimane uno strano malessere ha colpito oltre 200 ragazze di El Carmen de Bolivar, una cittadina di 95mila abitanti sulla costa caraibica. Secondo il sindaco della località, Francisco Veja, dal maggio scorso sono stati registrati già 276 casi. Si tratta di bambine e adolescenti, tra i 9 e i 16 anni, molte delle quali alunne della stessa scuola, il Colegio Espirito Santo. Emicranie, svenimenti, perdita di sensibilità in varie parti del corpo. Le giovani sono state ricoverate in ospedale dopo aver manifestato gli stessi sintomi... (continua)
2.9.14

Maradona: «Francesco mi ha riavvicinato alla Chiesa»

Nell’udienza in Vaticano prima della Partita Interreligiosa per la Pace, la risposta del Papa all'ex "Pibe de oro" riecheggia la parabola evangelica del figliol prodigo: «Ti stavo aspettando»

di Giacomo Galeazzi

Vatican Insider - "Pensavo che la Chiesa non facesse abbastanza per i bisognosi e mi ero allontanato, ora qui le cose sono cambiate e sono tornato", sospira Diego Armando Maradona mentre in Vaticano abbraccia Francesco. La risposta del Papa riecheggia la parabola evangelica del figliol prodigo: «Ti stavo aspettando»... (continua)
2.9.14

Messico: preoccupa il fenomeno dei ‘desaparecidos’, migliaia dal 2012

Il Messico affronta “una situazione critica” per l’alto numero di ‘desaparecidos’, costantemente in aumento.

Misna - E'l’allarme lanciato dall’Alto Commissariato Onu per i diritti umani che ha espresso pieno sostegno alle vittime di un fenomeno in crescita a cui le autorità non riescono a rispondere adeguatamente. Le vittime di ‘sparizioni’ crescono e si uniscono a quelle registrate anche negli anni Settanta, Ottanta e Novanta, nota l’organismo delle Nazioni Unite. “Le une e le altre meritano giustizia, verità e riparazione” e l’Onu “continuerà a farsi carico dei loro legittimi reclami mantenendo in alta priorità la difesa dei loro interessi” si legge in una nota diffusa da Ginevra... (continua)
2.9.14

Venezia. Premio Bresson a Carlo Verdone: sua ironia è forma d'arte

Consegnato questa mattina il Premio Bresson all’attore italiano Carlo Verdone, emozionato per questo riconoscimento che giunge dalla Chiesa cattolica italiana che gli riconosce la capacità di raccontare la famiglia italiana con grande umanità e un sorriso. Il servizio di Luca Pellegrini: ascolta

Radio Vaticana - La simpatia di cui si circonda precorre la sua meritata fama. E’ uno dei volti più amati e apprezzati del cinema italiano: Carlo Verdone. Questa mattina gli è stato consegnato un Premio particolare, quello intestato a Bresson, che ogni anno la Fondazione Ente dello Spettacolo e la Rivista del Cinematografo attribuiscono, nel corso della Mostra veneziana, a un regista che sia “significativo testimone della ricerca spirituale che anima ognuno di noi”. Potrebbe apparire singolare la scelta del comico italiano. Don Ivan Maffeis, Presidente dell’Ente, così la motiva... (continua)
1.9.14

GB: la polizia inglese ritirerà i documenti ai jihadisti

Cameron: «Ritireremo il passaporto ai sospetti jihadisti» 

La polizia avrà il potere in via temporanea di sequestrare i passaporti dei cittadini britannici sospettati di viaggiare all'estero per unirsi a gruppi terroristici, e impedirà loro di fare ritorno in Gran Bretagna. Lo ha annunciato il primo ministro del Regno Unito, David Cameron, presentando alla Camera dei Comuni le nuove misure contro i jihadisti che vanno i Siria e in Iraq. Camerun ha definito «orribile» che cittadini britannici «abbiano dichiarato la loro alleanza» allo Stato Islamico... (continua)
1.9.14

Jesi, fermato un immigrato armato di machete

Il ragazzo, di colore, si sarebbe impadronito delle armi dopo avere sfondato la vetrina di un'armeria in una galleria commerciale.

Un giovane africano dell'apparente età di 20-30 anni, armato di due machete, ha seminato il panico nel centro storico di Jesi nell'Anconetano, minacciando i passanti. Dopo un inseguimento da parte di poliziotti, carabinieri e polizia municipale, il giovane è stato arrestato da agenti di polizia e dai carabinieri. Non si hanno notizie di feriti. Durante l'inseguimento sarebbero stati esplosi 4 o 5 colpi di arma da fuoco a salve. Indagini in corso su cosa abbia scatenato il gesto dell'uomo... (continua)
1.9.14

Minacce di Riina, la Cei si stringe attorno a don Ciotti. In nome di Francesco

Nota della Chiesa: «Vicinanza e impegno» per l’«azione coraggiosa e intelligente» del fondatore di Libera. Questa è «la Chiesa di Papa Bergoglio: no alle mafie senza timori» 

di Domenico Agasso jr  

Vatican Insider - La Chiesa italiana non si fa intimorire da Totò Riina e dalle sue minacce mafiose, non esitando a fare scudo all’esponente simbolo della lotta alla criminalità organizzata combattuta nel nome del Vangelo: don Luigi Ciotti. Anche la Conferenza episcopale italiana (Cei) infatti esprime solidarietà e vicinanza al fondatore e leader di Libera e Gruppo Abele dopo la notizia delle intimidazioni subite da Salvatore “Totò” Riina. La Chiesa italiana si aggiunge così – tra gli altri - all'Associazione nazionale Funzionari di Polizia... (continua)
1.9.14

Riprende la corsa della colonizzazione israeliana

E’ la rappresaglia per l’uccisione lo scorso giugno di tre giovani ebrei in Cisgiordania. Ma anche un modo per contrastare le critiche dell’opinione pubblica israeliana per la conduzione dell’attacco militare contro Gaza. A spese dei palestinesi. Gerusalemme, 1 settembre 2014,

NenaNews – Le autorità militari israeliane si accingono a proclamare come “aree demaniali” 400 ettari di terre tra Betlemme e Hebron e ad espandere la colonia di Gvaot (colline). La decisione risale a due mesi fa ed è una ritorsione per l’uccisione lo scorso giugno in Cisgiordania di tre ragazzi ebrei da parte di una cellula palestinese armata, risultata poi affiliata a Hamas. Si tratta della più ampia confisca, in una sola volta, di terreni in Cisgiordania negli ultimi 30 anni
... (continua)
1.9.14

Guerre 'di corsa' nel Mediterraneo

I corsari hanno condizionato la navigazione e le coste del 'Mare nostrum’ tra XVI e XIX secolo: le coste di Romagna, per esempio videro passare solo due decenni tra le ultime incursioni del 1820 e i primi stabilimenti balneari del 1840. 

Almanacco della Scienza - CNR - Una mostra al Museo della marineria di Cesenatico, in corso fino al 7 settembre, racconta al pubblico questa storia così varia e affascinante attraverso immagini, carte nautiche e documenti, esplorandone in sintesi i vari aspetti: il Mediterraneo, piazza e crocevia di popoli, merci, culture; le incursioni e il sistema difensivo costiero; i suggestivi ex voto che illustrano con vivacità scene di attacchi e inseguimenti; il complesso fenomeno della schiavitù e del riscatto, folclore, racconti e musica ispirati alle loro scorribande.
I corsari furono una presenza costante e pericolosa soprattutto nel quadro della contrapposizione, ma anche della convivenza e del reciproco interesse e curiosità, tra il mondo degli stati cristiani e quello dell’Impero ottomano... (continua)
1.9.14

Operazione Mare Nostrum, attesi oltre 3.500 migranti

Non si fermano gli sbarchi nel Canale di Sicilia 

Sono quasi quattromila i migranti soccorsi da venerdì nell'operazione Mare Nostrum, quasi tutti attesi tra oggi e domani nei porti italiani. A Salerno è arrivata la Fregata Fasan, con 1,040 persone a bordo; domani a Reggio l'anfibia San Giusto, con 1.593 migranti. Ancora da stabilire la destinazione delle 910 persone a bordo del pattugliatore Diciotti, mentre 323 migranti sono sbarcati sabato a Napoli... (continua)
1.9.14

Siria - Carlo Delnevo a Radio 24: “Mio figlio Giuliano potrebbe essere vivo, il governo si informi”

E sui diari: “Sono solo 4 o 5 fogli e sono cose private. Non vogliamo che finiscano alla stampa” 

“Non si può escludere che mio figlio sia vivo”. Per la prima volta Carlo Delnevo, padre di Giuliano Ibrahim, il ragazzo scomparso in Siria un anno dove si è recato per combattere contro le forze di Assad, si mostra ottimista sulla sorte del figlio. Delnevo è intervenuto a 24 Mattino di Alessandro Milan su Radio 24. “Sembra che Giuliano sia rimasto ferito mentre Hezbollah e l’esercito di Assad avanzavano in massa. Quindi, benché non abbia molta fiducia nel senso di umanità dei soldati di Assad, non si può escludere che questo ragazzo stia languendo in qualche carcere siriano”... (continua)
1.9.14

Lo Stato islamico, minaccia per la convivenza persino fra i musulmani

Le azioni delle milizie jihadiste assumono sempre più un elemento confessionale. Colpire simboli religiosi comuni, come la tomba di Giona e il mausoleo di San Giorgio a Mosul, significa distruggere ponti culturali, storici e sociali. Le divisioni non riguardano solo le diverse religioni, ma si fanno sempre più marcate nell’islam stesso, fra sunniti e sciiti. 

Beirut (AsiaNews) - Il folle progetto jihadista, che mira alla fondazione di un califfato islamico in Medio oriente, potrebbe mettere anche la parola fine alla tradizionale e secolare convivenza fra cristiani e musulmani in Medio oriente, in particolare Iraq, Siria e Libano. Le uccisioni, le violenze, gli attacchi delle milizie islamiste assumono sempre più un elemento confessionale; esso non riguarda solo i membri delle due principali religioni (e altre minoranze), ma colpisce la stessa comunità islamica, divisa fra sunniti e sciiti... (continua)
1.9.14

Europa: Ebola, uomo svedese non è infetto dal virus

Sospiro di sollievo a Stoccolma. L'uomo era stato recentemente in Africa. Il paziente risulta negativo al test. 

Roma (WSI) - Sospiro di sollievo a Stoccolma e in Europa per il caso sospetto di Ebola. Il paziente risulta negativo al test."I campioni sono stati analizzati e non vi è alcun segno di Ebola", ha detto il Direttore delle malattie infettive dell'ospedale dove l'uomo era stato ricoverato. Rientrato da un paese africano, dove è presente l'epidemia, l'uomo presentava sintomi della patologia. La stampa del Paese scandinavo aveva rivelato che un uomo che era recentemente stato in uno dei Paesi dell'Africa occidentale colpiti dall'epidemia è stato messo in isolamento dopo essere stato colpito domenica sera da febbre alta... (continua)
1.9.14

Il Papa: annunciare il Vangelo non per convincere. La forza della Parola è Gesù

Non si annuncia il Vangelo per convincere con parole sapienti ma con umiltà, perché la forza della Parola di Dio è Gesù stesso e solo chi ha un cuore aperto lo accoglie: è quanto, in sintesi, ha detto Papa Francesco che ha ripreso oggi, nella Messa mattutina di Santa Marta, le sue omelie dopo la pausa estiva. Il servizio di Sergio Centofanti: ascolta

Radio Vaticana - Commentando le letture del giorno, il Papa spiega cosa sia la Parola di Dio e come accoglierla. San Paolo ricorda ai Corinzi di aver annunciato il Vangelo non basandosi su discorsi persuasivi di sapienza: “Paolo dice: ‘Ma, io non sono andato da voi per convincervi con argomenti, con parole, anche con belle figure … No. Io sono andato in altro modo, con un altro stile. Sono andato sulla manifestazione dello Spirito e della Sua potenza. Perché la vostra fede non fosse fondata sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio’... (continua)
1.9.14

Londra, per la prima volta una donna alla guida della Bbc

Rona Fairhead succederà al 70enne ex politico Tory Chris Patten, dimessosi a maggio per motivi di salute.

Rona Fairhead, 53enne ex Ad del Financial Times, designata a guidare la Bbc, è la prima donna chiamata a rivestire l'incarico di presidente nella storia della prestigiosa emittente britannica. "La Bbc e' una grande istituzione britannica piena di gente di talento e mi sento onorata, sono emozionata per la sfida enorme", ha commentato la Fairhead, che ha lavorato anche alla banca Hbsc e alla Pepsi, e che succede al 70enne Chris Patten... (continua)
1.9.14

Boko Haram: massacro di civili in Nigeria

Continuano le stragi operate dal gruppo sanguinario degli integralisti musulmani in Nigeria 

Massacro di civili in una città nigeriana conquistata dagli integralisti islamici dell'organizzazione terroristica Boko Haram. La località è Gamboru Ngala, vicino al confine con il Camerun. Lo hanno riferito testimoni. Dopo aver occupato sedi militari e della polizia "ora uccidono le persone come fossero polli", dicono le fonti. Tra gli uccisi vi è anche il più alto dignitario musulmano della città. Il numero delle vittime causate dalla furia cieca degli integralisti sta vertiginosamente aumentando in tanti paesi nord-africani... (continua)
1.9.14

Maltempo, da oggi temporali nel Lazio

Sulla penisola in un vortice di bassa pressione colmo di aria fresca (goccia fredda) Nord atlantica.

Oggi, e per le successive 24/36 ore, si prevedono sul Lazio venti forti, con rinforzi fino a burrasca, dai quadranti settentrionali, con mareggiate lungo le coste esposte e precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento... (continua)
1.9.14

Mons. Celli: la Chiesa se non comunica non è Chiesa

Dal primo al 4 settembre si svolgerà a Cochabamba, in Bolivia, un Seminario sulle comunicazioni sociali per i vescovi di Bolivia, Ecuador e Perù. 

Radio Vaticana - All’appuntamento interviene anche mons. Claudio Maria Celli, presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali. Sergio Centofanti lo ha intervistato:

R. – Questo seminario vedrà l’apporto di esperti del settore, per aiutare i vescovi a capire che cosa sta avvenendo nel mondo della comunicazione, oggi, per aiutare i vescovi a riscoprire la missione comunicativa della Chiesa. La Chiesa se non comunica non è Chiesa, perché la missione vera e propria della Chiesa è quella di annunciare il Vangelo... (continua)
31.8.14

Iran: lo Stato islamico non ci preoccupa

L'Iran tuona contro gli estremisti dell'Isis 

I jihadisti dello Stato islamico (Is), che imperversano in Iraq e in Siria, "non sono una minaccia" per l'Iran e non sono in grado di penetrare i suoi confini. Se ne è detto certo il comandante delle Forze di terra dell'Esercito iraniano, generale Kioumars Heidari. Citato dall'agenzia ufficiale Irna, l'alto ufficiale ha precisato che Teheran mantiene una "presenza attiva" lungo il confine con l'Iraq, per far fronte ad eventuali minacce... (continua)
31.8.14

Festival di Castrocaro, vince la giovanissima Alina Nicosia

Alina Nicosia, 16 anni, di Siculiana (Agrigento), ha vinto la 57/a edizione del Festival di Castrocaro, riservato alle voci nuove della canzone italiana. 

Il Festival è stato trasmesso in prima serata su Rai1 con la conduzione di Pupo. Un 18enne di Reggio Emilia, Erik Panini,è stato scelto come'Volto nuovo' Dieci i finalisti,tra i 16 e i 24 anni, selezionati tra quasi 600 iscritti. In giuria Gigliola Cinquetti, Gigi d'Alessio e Giancarlo Magalli. Ospiti, Anna Tatangelo e Vittorio Sgarbi.L'orchestra è stata diretta da Stefano Palatresi.
Alina Nicosia ha proposto 'Oceano', che fu un successo di Lisa, poi l'inedito 'Io e te'. Alina - che alla preparazione nel canto, cominciata fin da piccola, ha affiancato di recente lo studio del violino... (continua)
31.8.14

Cina: Tibet, speranze di dialogo e riconciliazione

“La ricerca di una soluzione pacifica attraverso la non-violenza e il dialogo è senza dubbio un compito molto difficile e impegnativo” ha detto Kelsang Gyaltsen, rappresentante speciale per l’Europa del Dalai Lama, in apertura di una conferenza sino-tibetana ad Amburgo, in Germania.  

Misna - “La triste situazione del Tibet, rappresenta un terreno fertile per la violenza e lo spargimento di sangue”, ha dichiarato Gyaltsen, aggiungendo che il rancore, la disperazione e l’emozione, sotto la pressione di continue violazioni da parte della Cina, potrebbero un giorno esplodere al di là di ogni controllo. La conferenza di Amburgo, con la partecipazione di oltre 70 persone provenienti da almeno dieci paesi, tra cui tibetani e molti intellettuali cinesi... (continua)
31.8.14

Il Papa telefona a sacerdote iracheno: sempre vicino a cristiani perseguitati

Il Papa continua a seguire da vicino la drammatica situazione dei cristiani in Iraq. Nei giorni scorsi, ha telefonato a un sacerdote iracheno don Behnam Benoka, che lavora in un campo profughi ad Ankawa, nel nord del Paese. Ce ne parla Sergio Centofanti: ascolta  

Radio Vaticana - Don Behnam aveva fatto pervenire al Papa una lettera raccontando la situazione tragica in cui vivono centinaia di migliaia di cristiani: "Santità – scrive il sacerdote, come riportato dall’Agenzia Zenit - la situazione delle tue pecorelle è miserabile, muoiono e hanno fame, i tuoi piccoli hanno paura e non ce la fanno più. Noi, sacerdoti, religiosi e religiose, siamo pochi e temiamo di non poter rispondere alle esigenze fisiche e psichiche dei tuoi e nostri figli"... (continua)
30.8.14

Londra alza il livello di allerta sul terrorismo

Da "concreto" a "grave" è stato alzato il livello di allerta legato al terrorismo internazionale nel Regno Unito. 

Lo ha annunciato il ministro degli Interni di Londra, Theresa May. L’annuncio di Londra arriva in concomitanza con l’aumento dei timori per le centinaia di cittadini britannici che, secondo i servizi di sicurezza, hanno raggiunto l’Iraq e la Siria per combattere. May ha chiarito che non ci sono notizie di intelligence che segnalano che un attacco sia imminente, ma ha spiegato che la decisione e’ stata presa in relazione agli ultimi avvenimenti in Siria e in Iraq. Un attentato è considerato "altamente probabile", ma non imminente. "Grave" è il 4° livello di minaccia sui 5 della classificazione del Regno Unito.  L'intelligence non segnala un attacco imminente, precisa May... (continua)
30.8.14

Sblocca Italia: 10 miliardi per le opere nei prossimi 12 mesi

Riforma della giustizia e decreto cosiddetto Salva Italia all’ordine del giorno del lungo Consiglio dei ministri di questo pomeriggio.  
 
Radio Vaticana - Slittano invece le misure sulla scuola. Nella successiva conferenza stampa il premier Renzi ha annunciato 10miliardi destinati a sbloccare opere nei prossimi 12 mesi. Ieri sera Renzi era stato ricevuto al Quirinale dal capo dello Stato Napolitano, che questa mattina ha incontrato anche il ministro dell’Economia Padoan. Servizio di Giampiero Guadagni: ascolta
Fare bene ma con calma. Questo il suggerimento dato ieri sera dal capo dello Stato Napolitano al premier Renzi... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa