25.2.15

LPL News24 chiude per un po'...


Cari lettori, 
dopo tanti anni di ininterrotto lavoro, svolto con passione ed impegno, per cause di forza maggiore siamo costretti a sospendere la pubblicazione delle news quotidiane, per circa un mese.

Speriamo di poter tornare al più presto a raccontarvi le notizie dall'Italia e dal mondo, superando le enormi difficoltà che hanno minato la sopravvivenza del nostro giornale, così come abbiamo sempre fatto e con ancora più energia e passione di prima.

Resterà aperta la pagina Facebook di LPL News24 che voi stessi, se vorrete, potrete aninare, pubblicando sulla bacheca le notizie che più ritterrete interessanti. Così il giornale potrà, sia pur in modo diverso, restare sempre attivo.

Arrivederi a presto!
 Il Direttore  
Fabio Gioffrè
... (continua)
25.2.15

Quando le donne sono prese sul serio

Si è svolta dal 4 al 7 febbraio l’Assemblea Plenaria del Pontificio Consiglio della Cultura sul tema “Le culture femminili: tra uguaglianza e differenza”, a cui ha partecipato anche suor Mary Melone, Rettore della Pontificia Università Antonianum di Roma, con cui abbiamo il piacere di dialogare. 

di Monica Cardarelli 

Quattro giorni di incontri, di lavori e di confronto sempre preceduti dalla messa mattutina e conclusi con una preghiera. Un’occasione preziosa, quella offerta dal Pontificio Consiglio Cultura, per riparlare del mondo delle donne a 360 gradi, manifestando la volontà di ascoltarle, di dare loro voce e di conoscere quello sguardo sul mondo che solo loro possono dare. Voci “troppe volte silenziate” in passato come ha affermato Mons. Ravasi in occasione dell’evento inaugurale al Teatro Argentina... (continua)
24.2.15

Quando vangelo rima con rifugiati

Parrocchie povere alla periferia di Marsiglia, ma cariche di un’umanità che sa aprirsi ad ogni cultura. Nel giorno di un addio, come sempre, si ritrova il senso del proprio cammino… 

di Renato Zilio

Le Canet, «il canneto» forse per le sue origini, è un quartiere per povera gente della periferia di Marseille. Fa parte dei quartieri nord della città ben conosciuti per povertà, concentrazione urbana, grandi casermoni come «la Marine», disoccupazione, a volte delinquenza. La parrocchia è frequentata da un pugno di cristiani, immersi come sono in una marea di musulmani o di non credenti. La presenza in parrocchia è padre Marcello, missionario scalabriniano, vivace ottantenne di Valdagno, nel vicentino... (continua)
24.2.15

Apple si appresta a realizzare la sua prima auto (i-Car)

Cresce l’attesa di una futura auto della Mela dopo le indiscrezioni del web 

di Davide Bianchino 

Chissà se il fondatore della Apple, il controverso Steve Jobs, tra le sue tante idee avesse anche quella di costruire un giorno un’automobile. Eppure è quello che la casa della mela sembrerebbe si appresti a realizzare nel giro di appena un lustro. L’indiscrezione arriva da una fonte molto attendibile, l’americana Bloomberg: è sicura che Apple costruirà una propria vettura entro il 2020. Un obiettivo a dir poco ambizioso considerando i tempi medi che una casa automobilistica impiega dalla progettazione alle realizzazione di una vettura. Apple ci ha già abituato a grandi imprese, di conseguenza le aspettative su questo nuovo progetto sono enormi... (continua)
24.2.15

Gino Paoli - Red Ronnie a La Zanzara su Radio 24: “Gino Paoli? Persona meravigliosa, multinazionali lo volevano fuori da Siae”

“Complotto contro Gino, come per l'11 settembre”. “Anche per Berlusconi dopo al fine del Nazareno sono tornati processi…”. “Evasione? Chi è senza peccato, artisti spesso fregati dai commercialisti…”. “In Italia persone le famose fanno da capro espiatorio”.

“Sono abituato a leggere e guardare film sui complotti, quando succede qualcosa mi chiedo sempre perché quella cosa viene fuori. Gino Paoli è una persona meravigliosa, un amico, che si stava battendo alla Siae contro le multinazionali che non pagano i diritti”. Lo dice Red Ronnie, amico storico di Gino Paoli, a La Zanzara su Radio 24.

Ma lei non è deluso dalle notizie che escono su Paoli, chiedono i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo?: “No, perché so com’è fatto Gino. Chi è senza peccati scagli la prima pietra, io non ho mai portato un euro all’estero e non giudico Paoli, che è una persona meravigliosa, ha sempre aiutato senza chiedere, è un artista clamoroso perché ha scritto canzoni bellissime... (continua)
24.2.15

Eclisse solare potrebbe causare blackout energetico in Europa

In un continente ormai sempre più dipendente dalle energie verdi, un evento del genere - atteso per marzo - rischia di causare disagi e perdite economiche.  

WSI - Un'eclisse del sole, attesa per il prossimo mese, potrebbe provocare un blackout degli impianti energetici in Europa, dove tanti paesi sono dipendenti dall'energia solare. Un evento naturale del genere in un continente dove ono cresciuti pannelli e altri impianti di energia solare rischia infatti di causare disagi e perdite economiche. Sono gli stessi operatori elettrici ad aver lanciato l'allarme. La rete elettrica europea ENTSO-E ... (continua)
24.2.15

Siria. Decine di caldei ostaggio dell'Is. Bruciata chiesa

Otto civili, tra i quali cinque bambini, sono stati uccisi in Siria, vicino al confine con l'Iraq, in un bombardamento compiuto da miliziani curdi Peshmerga da oltre frontiera sulle postazioni del sedicente Stato islamico. 

Radio Vaticana - Lo riferisce l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). Il bombardamento e' avvenuto sul villaggio di Salima, nella regione di Jaza. Intanto viene confermato che almeno 70 cristiani assiri sono stati rapiti dall'Is in villaggi nel Nord-Est della Siria, nella provincia di Al Hasakah. Intanto in Libia il governo di Al Thani, con sede a Tobruk, riconosciuto internazionalmente, ha annunciato di voler lasciare i colloqui mediati dall’Onu. Paolo Ondarza:

... (continua)
24.2.15

Libia, al sicuro l'ex arsenale chimico di Gheddafi

Il sito di armi chimiche di Ruwagha in Libia "e' al momento ancora sicuro e non vi e' stato alcun accesso" non autorizzato. 

Radio Vaticana - Lo assicura il governo riconosciuto internazionalmente e che ha sede a Tobruk. Nei giorni scorsi si era spasa la notizia che molti ordigni fossero caduti nello mani dello Stato islamico. Sulla situazione nel Paese sentiamo Michele Raviart:



Rientra l’allarme sul deposito di Ruwagha, nel Fezzan, sede dei residui dell’arsenale chimico di Gheddafi... (continua)
23.2.15

Barcaccia - Vittorio Sgarbi a La Zanzara su Radio 24: “Barcaccia? Danni inesistenti, li pago io”.

“Ho controllato di persona, al massimo 2000 euro di danni”. “Marino bugiardo, ma quali danni irreparabili…qualcuno ci vuole marciare”. “Ora la fontana è meglio di prima”. 



“Lo faccio io, sono pronto a pagare, mi mandino il conto. Ho fatto subito un controllo a Piazza di Spagna sulla Barcaccia. E’ perfetta, ma quali danni irreparabili, al massimo saranno 2000 euro di danni”. Lo dice Vittorio Sgarbi a La Zanzara su Radio 24. Sgarbi va controcorrente e attacca il sindaco di Roma Ignazio Marino: “Tutte balle quelle che dice. Sono manie da stronzi. Ladri e bugiardi. Le 110 scheggiature di cui parlano non possono essere dell’altro giorno... (continua)
23.2.15

Landini: In politica? Resto al mio posto

Landini smentisce la sua entrata in politica 

"Faccio il sindacalista. Non ci penso proprio a entrare in politica".Lo ha precisato il leader Fiom-Cgil a La7. All'attacco di Renzi ('Entra in politica perché ha perso nel sindacato') ha risposto: "Al premier piacerebbe,invece io sto nel ruolo che decido io, il sindacalista"."La Fiom ha più iscritti del Pd. E non facciamo cene da mille euro". Per Landini, con Renzi "è a rischio la tenuta democratica del Paese... (continua)
23.2.15

UK: Putin lancerà campagna militare sotto copertura nel Baltico

L'Occidente ha paura che interventi del genere destabilizzino per sempre la regione. Ma la vera minaccia sono gli aiuti russi alla Grecia.  

WSI - L'Occidente ha paura che tutta una serie di operazioni militari sotto copertura della Russia possano destabilizzare per sempre la regione dei paesi Baltici. In realtà più che l'invasione degli Stati del nordest europeo, la prossima mossa da abile scacchiere di Putin potrebbe essere la decisine di fornire aiuti finanziari alla Grecia. Il Segretario britannico della Difesa Micheal Fallon ha detto che il presidente russo Vladimir Putin "lancerà una campagna di attacchi sotto copertura per destabilizzare gli stati Baltici che fiancheggiano la Nato", ovvero Lituania, Estonia e Lettonia... (continua)
23.2.15

Incursione turca unn siria. Damasco: "E' aggerssione"

Circa 600 militari di Ankara sono entrati domenica in territorio siriano per evacuare i soldati di stanza alla tomba di Suleyman Shah, 30 km a sud di Kobane. A nulla valgono però le ire di Damasco per un’incursione che anticipa quella, negoziata senza Assad e concordata tra Washington e Ankara, dei ribelli siriani cosiddetti “moderati” in chiave anti-Isis. Nella foto: soldati turchi preparano il sito che accoglierà il nuovo mausoleo di Suleyman Shah nella regione di Esmesi, in Siria (Foto: Anadolu/ Firat Yurdakul)
Nena News - “Un’aggressione palese”. Così il governo siriano, per bocca dell’agenzia stampa di Stato SANA, ha definito l’incursione turca nella notte tra sabato e domenica, quando circa 600 soldati di Ankara sono penetrati nel suo territorio scortati da droni e dall’aviazione per evacuare decine di soldati di guardia al mausoleo di Suleyman Shah, nonno del fondatore dell’impero ottomano Osman I, e portarne via le spoglie e alcune reliquie. La tomba, posta sulle rive dell’Eufrate a 30 chilometri a sud dal confine turco e dalla città curda di Kobane, è considerata un’enclave turca in Siria in base a un trattato del 1921 tra il neonato stato turco e la Francia potenza mandataria di Damasco... (continua)
23.2.15

Gli USA addestrano i ribelli antisiriani da affiancare ad ISIS

Da marzo gli Stati Uniti addestreranno i ribelli 'moderati' in Turchia in funzione anti ISIS. Domanda sempre decisiva: cui prodest? (ovvero: a chi conviene? chi ne trae vantaggio?)​.

di Patrizio Ricci

RagioniamO: se gli USA e l'Europa avessero veramente intenzione di sconfiggere ISIS aiuterebbero il governo siriano e toglierebbero l'embargo per sollevare la popolazione. Invece ci sono fatti e notizie che ci distolgono dalla 'tabella di marcia' reale e fanno leva sulla nostra compassione, sulla indignazione, sulla paura, sul senso di insicurezza… Ricordiamo cosa abbiamo visto negli ultimi giorni
... (continua)
23.2.15

Padoan: Poste e Ferrovie subito sul mercato

Nel 2015 governo rilancierà privatizzazioni per fare cassa ma anche per rendere più efficienti imprese pubbliche e dare segnale a investitori.

WSI - Le Poste e le Ferrovie dello Stato sono sul mecato. Già partire dall'anno in corso verranno infatti privatizzate. Lo ha annunciato il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan. In un'intervista al Sole 24 Ore l'ex membro dell'Ocse ha fatto sapere che il governo è deciso a rilanciare il processo di privatizzazioni, non solo per fare cassa ma anche per rendere più efficienti le aziende pubbliche e dare agli investitori stranieri un segnale di apertura... (continua)
23.2.15

Esercizi spirituali. Mons. Zanella: dal Papa esempio valido per tutti

“Cammini di autenticità”. E’ questo il tema di oggi, seconda giornata di Esercizi Spirituali del Papa con la Curia Romana, nella Casa Divin Maestro di Ariccia.

Radio Vaticana - Le meditazioni proposte da padre Bruno Secondin, dell’Ordine dei Carmelitani, hanno come filo conduttore: “Servitori e profeti del Dio vivente”, una lettura pastorale del profeta Elia. Gli Esercizi si concluderanno venerdì mattina. Sull’importanza degli Esercizi spirituali per tutti i cristiani, proprio a partire dall’esempio di Papa Francesco, Alessandro Gisotti ha intervistato mons. Danilo Zanella, segretario nazionale della Fies, la Federazione Italiana Esercizi Spirituali:

... (continua)
23.2.15

Tre ragazze inglesi pronte a unirsi all'Isis sono arrivate in Siria

Nuovi stranieri pronti a unirsi ai jihadisti 

Le tre adolescenti britanniche fuggite martedì da Londra per unirsi all'Isis, avrebbero attraversato il confine con la Turchia venerdì in auto. Lo riferiscono fonti dell'Intelligence turca,citate dal Daily Telegraph.Shamina Gegum, 15 anni,Kadiza Sultana, 16 e Amira Abase, 15, avrebbero incontrato a Istanbul un membro dell'Isis "che si occupa di aiutare gli stranieri ad unirsi ai jihadisti". Le giovani avrebbero poi raggiunto in macchina,"con un siriano", la cittadina di Tal Abyad,oltre il confine turco e occupata dai jihadisti... (continua)
22.2.15

Francesco: Quaresima, tempo di “corpo a corpo” contro il male

La Quaresima è un tempo di lotta contro le insidie del demonio e da questa lotta scaturisce la conversione dei cuori.

Radio Vaticana - Lo ha affermato Francesco all’Angelus in Piazza San Pietro, al termine del quale il Papa ha fatto distribuire ai presenti un piccolo sussidio per la riflessione personale quaresimale. Inoltre, Francesco ha annunciato che la prossima settimana sarà in ritiro per vivere gli Esercizi spirituali. Il servizio di Alessandro De Carolis:

... (continua)
21.2.15

Lutto nel mondo del teatro, morto il regista Luca Ronconi

Il regista è deceduto al Policlinico di Milano dove era ricoverato da alcuni giorni. 

E' morto il regista teatrale Luca Ronconi. A marzo avrebbe compiuto 82 anni. Ronconi era nato in Tunisia l'8 marzo del 1933. A 20 anni si era diplomato all'Accademia di Arte Drammatica di Roma.L'esordio prima come attore poi come regista nel 1963, con la compagnia di Corrado Pani e Gianmaria Volontè. La fama nel 1969 con l'Orlando Furioso di Ariosto, nella versione di Sanguineti. Ha collaborato con la Biennale di Venezia e diretto lo Stabile di Torino... (continua)
21.2.15

Papa ai malavitosi: convertitevi e scegliete il bene, la Chiesa vi aspetta

Aprite il vostro cuore a Cristo, la Chiesa vi accoglie se smettete di servire il male.

Radio Vaticana - È il nuovo invito rivolto da Francesco ai membri delle organizzazioni malavitose. Il Papa lo ha lanciato durante l’incontro con le migliaia di pellegrini giunti in Aula Paolo VI dalla diocesi calabrese di Cassano all'Jonio, guidati dal loro vescovo, Nunzio Galantino, segretario della Conferenza episcopale italiana. Il servizio di Alessandro De Carolis:

... (continua)
21.2.15

Italo: M5S, "un regalo di 18 milioni, tutto sul conto degli italiani"

Vallascas ventila anche ipotesi di "aiuto di stato". Sarebbe "inaccettabile e vergognoso".

WSI - E' il Movimento 5 Stelle a parlare di "regalo da 18 milioni di euro all’anno" per la compagnia ferroviaria Italo, deciso dal governo. A denunciare il fatto è il deputato Andrea Vallascas, che ventila anche la possibilà di un aiuto di stato a favore di Nuovo trasporto viaggiatori (Ntv), società di Luca di Montezemolo e Diego Della Valle, presieduta da Antonello Perricone... (continua)
20.2.15

Rai3: Ulisse, viaggio nel regno delle due sicilie

Ulisse, il piacere della scoperta”, in onda lunedì 23 febbraio alle 21.05 su Rai3; dedica una puntata al Regno delle Due Sicilie, un capitolo di storia dell’Italia pre-unitaria per molti versi sorprendente e poco conosciuto. 

Tra tutti i Regni italiani, infatti, quello delle Due Sicilie era di gran lunga il più esteso, il più ricco e il più popolato. Quasi 10 milioni di persone, vale a dire un abitante su tre della nostra penisola, viveva sotto l’egida della casata dei Borbone. E Napoli era il cuore di questo regno: era una delle città più grandi d’Europa, seconda solo a Parigi, la quinta nel mondo, meta di studiosi e viaggiatori del tempo. In questa puntata si scoprirà perché i re Borbone, da sovrani amati e rispettati, furono poi ferocemente combattuti dal loro popolo e perché il loro regno... (continua)
20.2.15

Copenaghen, 500 persone partecipano al funerale del terrorista

Sgomento e incredultà per la nutrita partecipazione al funerale del terrorista responsabile del duplice attentato di Copenaghen a un centro culturale e a una sinagoga, lo scorso weekend. 

Copenaghen, 500 al funerale terrorista Omar El-Hussein, il 22enne danese di origine palestinese, responsabile del duplice attentato di Copenaghen, dello scorso weekend, è stato sepolto in una tomba senza nome nel cimitero musulmano alla periferia della capitale danese. Alle esequie i presenti erano la gran parte giovani, coperti da pesanti giubbotti scuri per difendersi da pioggia e da freddo... (continua)
20.2.15

Suicidio in carcere. Gianluca Buonanno (Lega Nord) choc a La Zanzara su Radio 24

“Suicidio? Non me ne frega nulla, soldi risparmiati”. “Uno in meno da mantenere”. “Capisco gli agenti che hanno scritto quei commenti”. “Rumeni? Una stirpe che uccide per quattro soldi”.



Del rumeno che si è tolto al vita non me ne frega un tubo, se tornassero nel loro paese sarei solo contento”. Così Gianluca Buonanno, eurodeputato della Lega Nord, a La Zanzara su Radio 24 commentando il suicidio del detenuto romeno nel carcere di Opera e i commenti apparsi sulla pagina Facebook di un sindacato della polizia penitenziaria... (continua)
20.2.15

Yara - L'avvocato di Bossetti, Claudio Salvagni, a Radio 24: "Ricerca di 13enni su internet? Era un pop-up"

"Non c'è nessuna navigazione su siti pedopornografici, non c'è alcuna detenzione di materiale pedopornografico, ci sono delle stringhe di ricerca che sono state create dalle macchine: nessuno su Google cerca le cose coi trattini ‘13enne-rosse-x-sesso’. C'è una sola ricerca, peraltro". 


Così Claudio Salvagni, avvocato di Massimo Giuseppe Bossetti, accusato dell'omicidio di Yara Gambirasio, intervenuto a Effetto Giorno, su Radio 24, nel giorno della presentazione della nuova istanza di scarcerazione.
In che senso create dalle macchine? 
"Sono dei pop up. Quando uno va su un sito, a contenuto anche pornografico, ma lecito, si autogenerano delle ricerche per invogliare chi guarda a entrare in determinati siti... (continua)
20.2.15

Libia, tre autobombe a Qubbah: 40 morti e almeno 70 feriti

L'attentato ha colpito la parte orientale del Paese, vicino alle posizioni conquistate dai terroristi dello Stato islamico. Secondo il presidente del Parlamento eletto, Saleh, si tratta di una ritorsione dopo gli attacchi aerei dell'Egitto contro la roccaforte degli estremisti, Derna. La comunità internazionale alla ricerca di una soluzione per la crisi del Paese, ormai spaccato in due.

Tripoli (AsiaNews) - Tre autobombe hanno colpito questa mattina la città di Qubbah, nella Libia orientale, uccidendo 40 persone e ferendone almeno altre 70. Anche se fino ad ora nessuno ha rivendicato il gesto, il presidente del Parlamento Aquila Saleh ha dichiarato che l'attentato sembra essere "collegato" agli attacchi dell'aviazione egiziana contro Derna, ormai nelle mani dei terroristi dello Stato islamico... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa