9.2.16

Virus Zika, gli Usa alzano livello di emergenza a 1

L’allarme per il virus Zika arriva quando mancano meno di sei mesi dalla cerimonia di apertura dei Giochi 2016. 

Le autorità sanitarie statunitensi hanno innalzato al massimo livello, il primo, l'emergenza per il virus Zika. Lo riporta la Nbc spiegando che era dall’epidemia di ebola nel 2014 che la Cdc non innalzava il livello di emergenza. Il presidente Obama ha annunciato che chiederà al Congresso 1,8 miliardi di dollari per combattere il virus... (continua)
9.2.16

Egitto: Regeni non è mai stato arrestato

"Giulio Regeni non è stato imprigionato da alcuna autorità egiziana". 

Così il ministro dell'Interno egiziano, Magdi Abdel Ghaffar, respinge le accuse contro le sue forze di polizia. "Non è accaduto - dice - sono voci, non possiamo nemmeno accettare un'allusione. Non è questa l'usanza dei nostri apparati di sicurezza noti per trasparenza e integrità". Poi assicura: "Non trattiamo assolutamente l'italiano come una spia ma come se fosse egiziano. E' un atto criminale"."Il corpo - rivela - è stato scoperto per caso da un tassista"... (continua)
8.2.16

Orrore in Iraq, l'Isis giustizia 300 persone a Mosul

La strage è avvenuta in una città strategica del Paese, conquistata dall'Isis nel giugno del 2014. 

I jihadisti dell'Isis hanno giustiziato a freddo 300 persone, soldati e civili, a Mosul, in Iraq. A denunciare il massacro è Mahmoud Soorchi, il portavoce di Hashd Wattani, la forza curda impegnata nella liberazione della città dagli uomini del Califfato:''Tutti coloro che sono stati giustiziati sono ex poliziotti, ex militari dell'esercito e attivisti civili'', ha spiegato... (continua)
8.2.16

Tumori: come riconoscere i segnali del corpo

Dolore persistente, febbre prolungata, stanchezza cronico, rigonfiamento sottocutaneo o cambiamenti di aspetto della pelle. Alcuni sintomi, comuni a diverse malattie, potrebbero essere, soprattutto se prolungati nel tempo, indice della presenza di un tumore. È quanto riferisce l'American Cancer Society che invita a prestare attenzione ai messaggi del nostro corpo.  

Informa Salus - La fatica cronica, accompagnata da aumento della necessità di dormire, se non giustificata da particolare attività fisica o cambiamenti di abitudini, può essere segno di qualcosa che non va. Anche una perdita di peso inspiegabile, non dovuta a una dieta drastica, può essere un sintomo spesso ignorato di cancro. Da non sottovalutare anche il dolore persistente, come nel caso forti e prolungati mal di testa o dolori ai testicoli... (continua)
8.2.16

La Commissione Europea si pronuncerà sulla fusione 3 e Wind il prossimo 11 Marzo

Le compagnie telefoniche 3 Italia e Wind come sappiamo hanno annunciato la loro fusione e, tra i vari passaggi finalizzati alla creazione di questa nuova joint venture, si attende il parere della Commissione europea, che dovrebbe pronunciarsi il prossimo 11 Marzo. 

HD Blog - C’è già stato il “via libera” del Governo italiano e si attende anche quello dell'antitrust. Più difficile dell'iter processuale è l’analisi di quello che dovrebbe essere il nuovo operatore italiano in quanto la somma matematica dei clienti è di 33 milioni di cui 31 nella telefonia mobile. Una quota di mercato che vale la fetta più grande cioè il 36%, ossia il primo posto assoluto visto il 35% di Telecom ed il 29% di Vodafone... (continua)
8.2.16

Sinistra vo cercando

Sala supera il test delle primarie, scrive il Corriere. 42,3% dei sessantamila votanti contro il 33,9 della Balzani e il 23% di Majorino. 


“Risappia: adesso sosteniamolo tutti”, titola Repubblica. “La sinistra, divisa, aiuta Renzi”, constata la Stampa. Il quale Renzi dice ai giovani democratici, reduci da un corso di formazione, che ora servono primarie per eleggere il presidente della Commissione Europea e che gli elettori di destra non puzzano: “chi fa lo schifiltoso coi voti, perde”. Sulla seconda affermazione, ricama il Fatto che la traduce così:... (continua)
8.2.16

Acqua radioattiva a New York

Incidenti a catena nella vecchia centrale di Indian Point. Il governatore Cuomo la vuole chiudere.

GreenReport - Andrew Cuomo, il governatore dello Stato di New York, ha detto che il suo Stato indagherà sull’Indian Point Energy Center dopo la scoperta che «Acqua contaminata da trizio radioattivo» finita nelle acque sotterranee vicine all’impianto che sorge nella contea di Westchester. Cuomo, che vive proprio a New Castle, nella Contea di Westchester, ha chiesto l’avvio dell’indagine con una lettera inviata ai suoi Dipartimenti della salute e della protezione ambientale, dopo aver detto che la Entergy Corp. ... (continua)
8.2.16

Usa umiliati, Iran vuole essere pagato in euro non in dollari

Ora che le sanzioni economiche contro Teheran sono state cancellate, l’Iran è libero di fare affari con i paesi occidentali. La Repubblica Islamica ha anche libertà di imporre le sue condizioni. Tenuto conto che l’Europa è diventata il suo primo partner commerciale, non dovrebbe sorprendere più di tanto l’affronto lanciato all’economia americana. 


di Daniele Chicca

New York (WSI) - Nell’ultima umiliazione diplomatica recata agli Stati Uniti, che dimostra come la ‘tregua’ successiva agli accordi di Vienna sul nucleare sia solo di facciata, l’Iran ha annunciato di non voler essere pagato in dollari, bensì in euro per il suo petrolio. La decisione potrebbe raffreddare i rapporti tra i due paesi, rivali sul terreno della guerra civile siriana e in altri frangenti geopolitici ... (continua)
8.2.16

Cordoglio del Pontefice per le vittime del terremoto a Taiwan

Il papa prega per le vittime del terremoto di Taiwan  

Radio Vaticana - Profondamente “rattristato” per le sofferenze causate dal terremoto che ha colpito nelle scorse ore l’isola di Taiwan, con un bilancio di almeno 34 morti e 120 dispersi. Così il Papa, in un telegramma di cordoglio a firma del cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, esprime le proprie “condoglianze nella preghiera” alle famiglie delle vittime e solidarietà ai soccorritori e alle autorità civili... (continua)
7.2.16

Autopsia sul corpo di Regeni, non ancora stabilita la data certa del decesso

Continuano le indagini sulla morte del giovane italiano ucciso in Egitto. I medici legali non sono ancora in grado di stabilire una fata per il decesso.

Nell'autopsia effettuata sul corpo di Giulio Regeni non è stato possibile stabilire con certezza la data della morte del giovane. Sono stati valutati i primi fenomeni cadaverici trasformativi e solo l'esito degli studi di laboratorio, che richiederanno diversi giorni, potranno fornire al pm, con significativo margine di approssimazione, la data della morte del giovane ricercatore friulano... (continua)
7.2.16

Onu, dura condanna alla Corea del Nord per il nuovo test missilistico

Secondo le prime informazioni, il vettore - utilizzato per la messa in orbita di un satellite - è partito da una base di lancio nel nordovest del Paese ed ha sorvolato le isole giapponesi di Okinawa. 

Ban Ki-moon: "E' profondamente deplorevole che la Repubblica democratica popolare di Corea abbia condotto un lancio usando tecnologia missilistica balistica", ha commentato Ban, in violazione delle risoluzioni del Palazzo di Vetro e "nonostante l'appello della comunità internazionale" a evitare l'ennesimo "atto provocatorio".(fotogallery AdnKronos) ... (continua)
7.2.16

Il Papa all'Angelus prega per Siria e l'incontro con Patriarca Kirill

Papa Francesco e il Patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Russia, storico incontro e preghiera per la pace in Siria.

Radio Vaticana -Il prossimo incontro col “caro fratello Kirill”, il Patriarca di Mosca e di tutta la Russia che il Papa vedrà il prossimo 12 febbraio a Cuba, prima di recarsi in Messico; la “generosa solidarietà” per la Siria e le sue popolazioni martoriate dalla guerra; nuovi sforzi per debellare gli “attentati alla vita” nella nostra società e la “vergogna” della tratta degli esseri umani. E ancora: serenità e pace per le famiglie dell’Estremo Oriente che stanno per celebrare il Capodanno lunare. Questi alcuni dei temi affrontati dal Papa all’Angelus... (continua)
6.2.16

Austria, valanga in Tirolo: almeno 5 morti

La mega-valanga aveva un fronte di quasi due chilometri e una lunghezza di un chilometri. 

Sono almeno 5 i morti sotto la valanga che sul Wattener Lizum, in Austria, ha travolto due gruppi di scialpinisti. lo riferisce la tv austriaca Orf. L'enorme slavina si è staccata verso le ore 12 sulla forcella Junsjoch e ha travolto due comitive di scialpinisti, complessivamente 18 persone. I soccorritori hanno localizzato sotto la neve segnali della possibile presenza di persone, ma devono spalare per alcuni metri in profondità. Due turisti della repubblica ceca sono sopravvissuti e tratti in salvo... (continua)
6.2.16

Regeni, autopsia: morto per un colpo alla testa

Autopsia: emergono "segni di un violento pestaggio e numerose abrasioni e lesioni" 

E' morto per un colpo ricevuto in testa Giulio Regeni, il ricercatore friulano il cui cadavere è stato trovato in Egitto giovedì scorso. E' quanto sta emergendo dall'autopsia, ancora in corso, sul giovane. L'equipe di medici legali coordinati da Vittorio Fineschi, ha riscontrato sul giovane segni di un violento pestaggio e numerose abrasioni e lesioni, tuttora oggetto di analisi, così come il colpo al capo che ha provocato il decesso. Il cadavere è stato sottoposto a una tac, a esame tossicologico e radiografie... (continua)
6.2.16

Giornata contro le mutilazioni genitali femminili

Il 6 febbraio si celebra la Giornata internazionale della “tolleranza zero” contro le mutilazioni genitali femminili, istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2003.

Radio Vaticana - Circa 140 milioni le donne e le bambine che hanno subito questa terribile violenza che comporta sofferenze e gravi conseguenze sulla salute. Circa la metà delle donne mutilate vive in Egitto e in Etiopia. Seguono Sudan, Mali e Guinea, ma la pratica è diffusa in quasi tutto il continente africano e anche in alcuni Paesi del Medioriente e dell’Asia. In occasione della Giornata, l’associazione Nosotras Onlus di Firenze, da tempo impegnata per liberare le donne da questa pratica, ha lanciato un nuovo progetto: la vendita on-line di un anello realizzato appositamente dall’azienda italiana di moda Es’Givien, destinando il ricavato al sostegno, in Africa, di donne mutilatrici disponibili a cambiare “mestiere”. Adriana Masotti ha intervistato Laila Abi Hamed, presidente di Nosotras:... (continua)
5.2.16

Giornata contro il cancro. L'oncologo Pinto: più risorse e prevenzione

Oggi, Giornata internazionale contro il cancro. Sono oltre 8 milioni le vittime di tumori ogni anno nel mondo e il principale fattore di rischio resta il fumo di sigarette, ma il 40% dei decessi potrebbe essere evitato con la prevenzione, a partire dagli stili di vita.  

Radio Vaticana - L’Italia è tra i Paesi con tassi di guarigione più alti in Europa, 6 pazienti su 10 riescono a sconfiggere la malattia, come rileva l’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom). Roberta Gisotti ha intervistato il presidente Carmine Pinto, direttore dell’Unità operativa di oncologia medica al Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna: ascolta... (continua)
5.2.16

Eolico: la Sicilia lo affonda, la Gran Bretagna inaugura l’impianto offshore più grande del mondo

Nuova moratoria mascherata della Regione Sicilia. assoRinnovabili: il Decreto è uno scandalo

GreenReport - Mentre la Gran Bretagna dà il via libera all’Hornsea Project One, il parco eolico offshore più grande al mondo – da 1,2 GW, che fornirà energia a un milione di persone, e che la multinazionale danese Dong Energy realizzerà in un’area di oltre 400 Kmq a 120 chilometri dalla costa dello Yorkshire – in un’isola più a sud, che fa parte della stessa Unione europea (ovvero la Sicilia), l’eolico non se la passa per niente bene... (continua)
5.2.16

Regeni era un collaboratore del quotidiano Il Manifesto, scriveva di sindacati

Lo studente utilizzava uno pseudonimo perché temeva per la sua incolumità. 

NenaNews - Il ritrovamento del suo corpo alla periferia del Cairo potrebbe essere un depistaggio da parte dei servizi segreti egiziani che, nonostante le smentite, rimangono tra i principali sospettati per la scomparsa dell’italiano.

AGGIORNAMENTI: Giulio Regeni era un collaboratore del quotidiano italiano Il Manifesto” e utilizzava uno pseudonimo perché temeva per la sua incolumità. Lo studente si occupava in Egitto dei sindacati locali... (continua)
4.2.16

La crisi dell’acciaio spaventa anche l’Ilva di Genova

Sono stati i giorni della grande rabbia a Genova. La rabbia dei lavoratori dell’Ilva di Cornigliano aderenti ai sindacati Fiom e Failms contro la messa in discussione dell’accordo di programma sullo stabilimento ligure risalente al 2005, che, in cambio della chiusura dell’altoforno e delle attività a caldo, garantiva il mantenimento dei livelli occupazionali e la continuità di reddito per i dipendenti dell’azienda. 
 
di Lorenzo Carchini

Sinistraineuropa - Tre giornate di protesta che hanno incassato l’appoggio della segretaria generale della Cgil Susanna Camusso: “La Cgil è al fianco dei lavoratori Fiom dello stabilimento Ilva di Genova e lo sarà anche domani nello sciopero generale dei metalmeccanici” – ha chiarito dopo aver incontrato i manifestanti – “Il nostro obiettivo non è avere la moltiplicazione della mobilitazione ma che il governo si assuma l’onere di dare risposte che oggi nel bando di vendita di Ilva non ci sono”
... (continua)
4.2.16

L'Italia chiede al Cairo indagine congiunta su morte Giulio Regeni

Cresce la tensione in Egitto dopo l’annullamento delle condanne a morte per 149 sostenitori del destituito presidente islamico Mohamed Morsi, che nel 2013 a Kerdasa uccisero 11 poliziotti e 2 civili, e l’uccisione di quelli che, a detta dell’agenzia egiziana Mena, sono stati identificati come “due elementi terroristi molto pericolosi”. 

Radio Vaticana - Una situazione difficile, segnata nelle ultime ore dal ritrovamento del corpo del ricercatore friulano Giulio Regeni, in un fosso alla periferia del Cairo. La salma presenta segni di tortura secondo il procuratore egiziano che si è occupato della vicenda, ma il Ministero dell'Interno smentisce e parla di lividi e abrasioni, frutto di un incidente in auto. L'Italia chiede un'indagine congiunta. Natalia La Terza ha chiesto all’esperto di problemi del Nord Africa, Luciano Ardesi, quale è oggi la situazione in Egitto:... (continua)
4.2.16

iCub, il robot bambino tutto italiano: video di HDblog.it

Impossibile non farselo piacere a prima vista, iCub è uno dei robot tecnologicamente più avanzati in circolazione e il progetto è tutto italiano. Lo abbiamo incontrato nel corso del PFEXPO tenutosi a Milano in questi giorni, un evento organizzato da ProfessioneFinanza che ha attirato professionisti da tutto il paese e ha visto a margine soluzioni innovative come iCub.  

HD Blog - Otto anni fa è cominciata la sua ideazione, da allora sono stati realizzati numerosi prototipi grazie all'impegno dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova e i finanziamenti pubblici. Dopo aver dimostrato il suo valore sono arrivate le richieste oltre confine, il team che lavora sul robot va ovviamente fiero di questo aspetto visto che vanta diversi iCub sparsi per il globo (Giappone, USA; Germania, Spagna, Francia e tanti altri). Uno degli aspetti più interessanti di questo progetto è la condivisione: i gruppi di ricerca lavorano contemporaneamente sul piccolo robot e partecipano attivamente alla sua evoluzione, confermando il carattere open source... (continua)
4.2.16

Meridiana, accordo con Qatar Airways

Lo comunica la società sarda, precisando che le due parti stanno "lavorando ad un potenziale progetto di partnership riguardante la compagnia aerea Meridiana". 

Alisarda/Meridiana e Qatar Airways hanno siglato un accordo sulle condizioni di partnership riguardante la compagnia aerea Meridiana. Entro giugno, se le condizioni vengono accettate, è previsto il rafforzamento di Meridiana, con l'obiettivo di renderla un solido operatore nell'industria del trasporto aereo competitivo in Europa. Alisarda è la è la holding (controllata al 100% da Akfed, il fondo dell'Aga Khan) che controlla al 100% la compagnia Meridiana e l'aeroporto di Olbia... (continua)
4.2.16

Razzismo, curva nord della Lazio chiusa per 2 turni

Nuovi episodi di razzismo negli stadi italiani 

Due turni con la Curva Nord dell'Olimpico di Roma chiusa per la Lazio: è la decisione del giudice sportivo,Tosel, dopo i 'buuh razzisti' urlati all'indirizzo del difensore del Napoli Koulibaly durante Lazio-Napoli di campionato. La Lazio è stata multata con 50mila euro, più una sanzione di 15mila euro per i cori di insulto contro i napoletani. Tosel ha chiuso Curva Nord... (continua)
4.2.16

Il rumore delle navi costringe le orche ad aumentare le frequenze del loro biosonar

Il rumore potrebbe ridurre la capacità delle orche di comunicare ed individuare i salmoni. 

GreenReport - Lo studio “Ship noise extends to frequencies used for echolocation by endangered killer whales”, studio pubblicato da 3 ricercatori statunitensi (Scott Veirs, Val Veirs, Jason D. Wood) su PeerJ, ripropone il grave rischio che il rumore di origine antropica rappresenta per I cetacei. Quando una elle orche a rischio di estinzione che vivono nelle torbide acque di fronte a Seattle è a caccia di salmoni, invio dei clic per ascoltare i loro echi, ma troppo spesso il rumore di una nave da carco impedisce a questi cetacei di procurarsi il pranzo... (continua)
4.2.16

Tanti i fedeli hanno accolto a Roma l'arrivo di San Pio e San Leopoldo

Grande emozione e commozione tra i fedeli nella basilica di san Lorenzo fuori le Mura dove sono giunte le spoglie di San Pio da Pietrelcina e San Leopoldo Mandic, arrivate rispettivamente da San Giovanni Rotondo e da Padova in occasione del Giubileo.  

Radio Vaticana - Le reliquie, rimaste esposte alla venerazione dei fedel, per l’intera giornata nella basilica diSan Lorenzo, nel pomeriggio di venerdì saranno accompagnate processionalmente dalla parrocchia di San Salvatore in Lauro nella Basilica di San Pietro. Il servizio di Marina Tomarro: ascolta

"Chi vuole essere mio discepolo prenda la sua croce e mi segua qui noi teniamo la testimonianza viva di San Pio e San Leopoldo ... (continua)


___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa