23.12.11

Arriva la nuova riforma del catasto: addio vani (al loro posto i metri quadri) e gli estimi verranno riequilibrati ai valori di mercato. Il governo promette: «Non sarà una stangata». Voi cosa ne pensate?

Sono presenti 5 commenti

Movado Store ha detto...

Alle Arten von Leben, alle Arten von Menschen

SWTOR Credits ha detto...

Wie das Gefühl, wie wir durch die H?hen und Tiefen sind es nicht. Ein einfaches Ziel, k?nnen die Fans auch Angst, wie flach fan!

Anonimo ha detto...

E' buffo il popolo italiano! Si vuol cambiare tutto senza toccare nulla, anche norme o leggi vecchie e non più funzionanti, E' arrivato qualcuno conpetente a metter mano a cose che molti di noi non sapevano che esistessero ma non va bene, meglio star con la testa nascosta sotto la sabbia piuttosto che guardare in faccia alla realtà che ogni giorno il nuovo e autorevole governo ci mostra senza veli, (e questa volta sotto i veli non ci son veline ma l' Italia vera).

Anonimo ha detto...

.... e poi sappiamo noi, che ogni giorno ci occupiamo di cose ben lontane da calcolatori, estimi, misurazioni o altro , calcolare danni o benefici? Con certezza si sa che molti furbetti non scapperanno più (forse è proprio questo che spaventa!!!)

Giorgio ha detto...

Prima il valore "catastale" era molto inferiore a quello medio di mercato.
Cercare un allineamento alla realtà era doveroso.
In questa fase economica, peraltro, sembra che tutto questo sia finalizzato a raccogliere più denaro con la tassazione sulla casa.

Inserisci un commento



___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa