15.7.12
Una legge “profondamente immorale”, “disumana”, che minaccia i valori fondamentali della vita, della famiglia e del matrimonio

Radio Vaticana - La Conferenza episcopale croata reagisce all’approvazione, da parte del parlamento di Zagabria, della legge che emenda la normativa sulla fecondazione assistita. Il provvedimento, varato con una esigua maggioranza nell’Assemblea nazionale, consente il congelamento dei gameti ma anche degli embrioni. Inoltre l’accesso alla fecondazione medicalmente assistita è assicurato sia alle coppie sposate che non possono generare figli, così come alle coppie di fatto e alle donne single. La legge - riporta l'agenzia Sir - indica dapprima il ricorso alla fecondazione omologa (ossia con gameti della coppia) e, in caso di impossibilità in questo senso, diventa possibile ricorrere alla eterologa. La legge finora vigente in Croazia vietava il congelamento degli embrioni. Inoltre ai genitori è fatto obbligo di portare a conoscenza del figlio al momento del raggiungimento della maggiore età (18 anni) la sua origine biologica. I vescovi hanno dunque riaffermato, come emerso dal mondo cattolico durante l’iter legislativo, il giudizio fortemente negativo sulla legge. “Nessuna vittoria elettorale - hanno affermato - consente un potere illimitato sulla vita o sulla morte né permette di porre in pericolo valori fondamentali come il matrimonio e la famiglia”. I vescovi invitano infine i cristiani alla preghiera e all’impegno per la tutela della vita.

È presente 1 commento

Raffaele Ibba ha detto...

"Inoltre ai genitori è fatto obbligo di portare a conoscenza del figlio al momento del raggiungimento della maggiore età (18 anni) la sua origine biologica."
Lasciando perdere tutto il resto (ed il congelamento degli embrioni fa capire l'approssimazione e la confusione con cui si è trafficato nel fare questa legge sulla base di culture politiche alla moda) solo questo piccolo punto fa capire il razzismo imbecille di chi ha fatto la legge.
Che cosa è "paternità" e cos'è "maternità" per chi ha fatto la legge?
Che cosa significa "fare un figlio / una figlia" per chi ha scritto questa legge?
Cosa significa "eredità" ed "eredità biologica" per chi ha scritto questa legge?
O chi ha scritto la legge preferisce parlare di "terra e sangue" come ne parlavano Gilles de Rais o Otto von Bismarck?
Sono disgustato e, quindi, polemico.
Me ne scuso.

Ciao r

Inserisci un commento



___________________________________________________________________________________________
Testata giornalistica iscritta al n. 5/11 del Registro della Stampa del Tribunale di Pisa
Proprietario ed Editore: Fabio Gioffrè
Sede della Direzione: via Socci 15, Pisa